Il polso del pianeta - Secondaria superiore

Breve descrizione

In questa serie di tre attività, gli studenti impareranno come vengono raccolti i dati dai sensori e come l'orbita di un satellite influisce sui dettagli che si possono ottenere. Un'attività basata su un testo introduce il concetto di telerilevamento ed esamina come i sensori e i satelliti in orbite diverse possano essere abbinati all'applicazione prevista. Segue un lavoro matematico che esplora i fattori che influenzano la quantità di dettagli visibili in un'immagine satellitare. Nell'attività finale, gli studenti utilizzano l'applicazione web Climate from Space per esplorare una serie di variabili climatiche durante gli eventi El Niño e La Niña.

Oggetto Geografia, Scienze, Scienze della Terra

Obiettivi di apprendimento
  • Elencare i componenti chiave di un sistema di telerilevamento
  • Descrivere i vantaggi e gli svantaggi delle diverse orbite satellitari per il monitoraggio della Terra e del suo clima.
  • Creare un'infografica per trasmettere la ricerca in modo coinvolgente
  • Analizzare un'immagine digitale per determinare la risoluzione dell'immagine.
  • Considerare il modo in cui i sensori vengono adattati all'uso su piattaforme satellitari.
  • Suggerire le ragioni delle differenze nella risoluzione dei dati raccolti da strumenti diversi.
  • Utilizzare i dati climatici per identificare gli eventi El Niño e La Niña.
  • Spiegare come questi eventi abbiano effetti globali e analizzare l'impatto umano e sociale di uno di questi effetti.
Fascia d'età
14 - 16 anni
Tempo
circa 45 minuti per attività
Risorsa disponibile in:
Attività 1: Il polso del pianeta
In questa attività di comprensione, gli studenti vengono introdotti al concetto di telerilevamento ed esplorano l'uso di satelliti in orbite diverse per monitorare i componenti del sistema climatico terrestre. I lettori più esperti possono svolgere questa attività come compito a casa a sé stante, mentre il compito di ricerca finale può essere svolto individualmente o a coppie/gruppi.
Attività 2: Cosa si vede dallo spazio?
In questa attività, gli studenti saranno chiamati a riflettere sui fattori che influenzano la quantità di dettagli possibili nei dati raccolti dallo spazio. I calcoli basati sulle informazioni di un'immagine digitale scattata in classe con una fotocamera di uso comune consentono agli studenti di rivedere le idee matematiche sui triangoli simili o sulla proporzionalità. L'indagine sulla risoluzione delle serie di dati nell'applicazione web Climate from Space introduce l'ampia gamma di ECV che possono essere misurati dallo spazio. 
Attrezzatura
  • Foglio di lavoro dello studente 2 (2 pagine)
  • Un metro o un metro a nastro
  • Smartphone o fotocamera digitale
  • Calcolatrice
  • Software di elaborazione delle immagini con cui gli studenti hanno familiarità
  • Applicazione web Climate from Space (cfs.climate.esa.int)
Attività 3: El Niño e La Niña
In questa attività, gli studenti esploreranno in modo più approfondito alcuni dataset dell'applicazione web Climate from Space, per favorire la comprensione degli eventi El Niño e La Niña e la ricerca sul loro impatto.

Lo sapevate?

Un uso fondamentale dell'osservazione della Terra è il monitoraggio del clima. Il sistema climatico è complicato e la sua comprensione richiede misurazioni da tutto il mondo, quindi lo spazio è il punto di osservazione ideale da cui raccogliere i dati: ci vorrebbe un esercito di osservatori a terra per raccogliere le informazioni contenute in una singola immagine satellitare. Gli strumenti spaziali possono anche raccogliere dati da luoghi remoti o inaccessibili, come le regioni polari e il centro dell'oceano. Un ulteriore vantaggio dei satelliti è che possono effettuare misurazioni a intervalli regolari per un periodo di anni. Grazie alla sovrapposizione delle misurazioni di diverse famiglie di strumenti satellitari, oggi disponiamo di registrazioni dettagliate, che coprono decenni, per molti degli aspetti chiave del clima che gli scienziati e i responsabili politici chiamano Variabili Climatiche Essenziali (ECV).

Bilancio globale: come lo spazio guida l'azione per il clima

Quasi 200 Paesi si riuniscono a Dubai per partecipare al più grande evento sul clima dell'anno. La COP28 - il vertice delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2023 - non è però una conferenza come le altre. Per la prima volta,...