Il polso del pianeta

Breve descrizione

In questa serie di tre attività, gli studenti impareranno come i vari tipi di radiazione elettromagnetica vengono utilizzati per osservare i cambiamenti del nostro pianeta. La prima attività passa in rassegna le regioni dello spettro elettromagnetico e illustra come vengono utilizzate nell'osservazione della Terra. Nella seconda attività, gli studenti imparano a conoscere le immagini in falsi colori e utilizzano i dati di un satellite per l'osservazione della Terra per creare immagini di questo tipo al fine di esplorare una regione in evoluzione. Nell'attività finale, gli studenti combinano questa tecnica con i dati climatici provenienti da altri satelliti per produrre un rapporto dettagliato su una grande inondazione o siccità.

Oggetto Geografia, Scienze, Scienze della Terra

Obiettivi di apprendimento
  • Elencare le varie parti dello spettro elettromagnetico
  • Mettere in relazione alcuni di questi tipi di radiazioni con gli aspetti del sistema Terra che possono essere utilizzati per monitorare.
  • Spiegare perché è utile raccogliere informazioni su questi aspetti del sistema Terra.
  • Descrivere come si creano le immagini a colori combinando insiemi di dati.
  • Valutare l'utilità di varie immagini in falsi colori
  • Utilizzare i dati satellitari per esplorare i cambiamenti in una regione
  • Utilizzare l'applicazione web Climate from Space per esplorare i cambiamenti nell'umidità del suolo e altre variabili.
  • Combinare le informazioni provenienti da una serie di fonti per creare una relazione su un recente disastro naturale.
Fascia d'età
11 - 14 anni
Tempo
circa 45 minuti per attività
Risorsa disponibile in:
Attività 1: Misurare il polso del pianeta
In questa attività di comprensione, gli alunni esploreranno l'uso delle diverse lunghezze d'onda della radiazione per monitorare i diversi componenti del sistema climatico terrestre. Può essere utilizzata come introduzione allo spettro elettromagnetico o per supportare il lavoro successivo sugli usi delle varie parti dello spettro. I lettori più esperti possono svolgere questa attività come compito a casa a sé stante.
Attività 2: Vedere con nuovi colori
In questa attività, gli studenti imparano a creare immagini satellitari a colori veri e falsi. Poi esplorano un cambiamento dell'ambiente e valutano il miglior tipo di immagine in falsi colori da utilizzare per monitorare questo cambiamento. Il compito di ricerca è aperto e può essere svolto individualmente a casa, se l'accesso all'informatica lo consente, oppure in coppia o in piccoli gruppi in classe.
Attività 3: Esplorare il clima dallo spazio 
In questa attività, gli studenti utilizzano l'applicazione web Climate from Space per esplorare le misurazioni satellitari dell'umidità del suolo e come queste cambiano nel tempo. Utilizzano questi dati, insieme ad altre informazioni provenienti dall'applicazione web, dal sito web utilizzato nell'attività precedente e da Internet, per produrre una relazione su una grave siccità o inondazione.
Attrezzatura
  • Accesso a Internet
  • Applicazione web sul clima dallo spazio
  • Foglio di lavoro dello studente 3 (2 pagine)
  • Software di presentazione, di elaborazione di immagini e/o di testi con cui gli studenti hanno familiarità.
  • Materiali per la realizzazione di un poster (facoltativo)

Lo sapevate?

La "Blue Marble" è il nome dato a una foto del pianeta Terra scattata dall'equipaggio dell'Apollo 17. È una delle foto più riprodotte di tutti i tempi. È una delle foto più riprodotte di tutti i tempi. L'acqua blu dei mari e degli oceani domina l'immagine, ma se guardiamo più da vicino possiamo distinguere molti altri colori: il giallo della sabbia del Sahara, il verde scuro delle foreste pluviali tropicali, il bianco delle nuvole sugli oceani e il ghiaccio e la neve che ricoprono l'Antartide. Immagini come questa, scattate con normali macchine fotografiche, contengono una grande quantità di informazioni. Immagini simili provenienti dallo spazio fanno ormai parte della nostra vita quotidiana:
per esempio, appaiono in molte previsioni meteorologiche televisive. L'immagine Blue Marble mostra la Terra come la vediamo a occhio nudo. Rilevando la luce rossa, verde e blu, gli occhi umani possono vedere tutti i colori dell'arcobaleno. La maggior parte della radiazione proveniente dal Sole è costituita da questa luce visibile. Ma ci sono molti altri "colori" di radiazioni che non possiamo vedere. Insieme, costituiscono lo spettro elettromagnetico. I diversi tipi di radiazione elettromagnetica hanno lunghezze d'onda diverse.

Quali sono le differenze

In questo breve video, la dott.ssa Natalie Douglas, scienziata del clima, spiega la differenza tra tempo, variabilità climatica e cambiamento climatico. Natalie è docente e ricercatrice presso l'Università del Surrey e collabora con...

Lo spettro elettromagnetico - Avanzato

Esplora ciò che i satelliti possono vedere con i loro sensori e impara le proprietà delle onde elettromagnetiche. Video di ESERO Germania (in inglese).